Esempio di lettera di presentazione per Ingegnere

Esempio di lettera di presentazione per Ingegnere

Qualunque sia l’ambito di specializzazione e il livello di esperienza, il ruolo di ingegnere richiede un bagaglio di conoscenze tecniche altamente specialistiche, di cui il mercato del lavoro è in continua ricerca. A parità di competenze, però, ciò che fa la differenza sono il tuo valore aggiunto e la tua motivazione. La lettera di presentazione serve a mettere in evidenza proprio questi elementi, decisivi per superare con successo il processo di candidatura. In questo articolo, che è una guida con tutti gli esempi e i consigli utili per andare dritto al colloquio, scoprirai come strutturare una lettera di presentazione per ingegnere impeccabile.

Perché una lettera di presentazione specifica per la professione è importante

Oltre alla formazione specialistica di cui disponi, o alle esperienze di lavoro che hai alle spalle, che cosa ti distingue, come ingegnere e come persona? Quali sono i tuoi punti di forza? Quali risultati puoi contribuire a raggiungere? E perché ti interessano proprio un determinato ambito dell’ingegneria o una specifica azienda?

Mentre il curriculum serve a esporre con completezza, ma in modo schematico, tutte le informazioni che riguardano formazione, esperienze professionali e competenze, una buona lettera di presentazione per ingegnere consente di approfondire e focalizzare il discorso, mettendo in luce le tue qualità e le ragioni per cui vuoi ottenere quel posto. Dà voce alla tua unicità.

Per questi motivi si tratta di un modo molto efficace per attrarre l’attenzione di recruiter e datori di lavoro. Purché sia strutturata in modo funzionale al ruolo per il quale ti stai candidando. Vediamo subito come.

Le principali caratteristiche di una lettera di presentazione specifica per il ruolo

Prima di tutto, la struttura: una lettera di presentazione per ingegnere deve essere organizzata in sezioni ben distinte, con paragrafi brevi, formattazione uniforme e layout perfettamente coerente.

Se un candidato ingegnere presenta un documento scritto che non ha queste caratteristiche di base, la prima impressione (che è sempre quella più importante) potrebbe risultare compromessa: l’ingegneria è sinonimo di precisione, e la lettera di presentazione di un ingegnere deve rifletterla al primo sguardo.

Detto questo, siccome i campi di applicazione della professione ingegneristica sono numerosissimi, occorre specificare con accuratezza l’area (o le aree) di competenza: non tutte quelle conosciute nel corso della formazione, in caso di neolaureati, o approfondite con la pratica lavorativa, nel caso dei professionisti di lungo corso, ma quelle richieste dall’offerta di lavoro a cui stai rispondendo, o comunque pertinenti e funzionali alla posizione.

Non dimenticare che, nella lettera di presentazione, stai parlando direttamente all’azienda, rivolgendoti a chi si occupa del recruiting, all’ufficio delle Risorse Umane o al datore di lavoro, probabilmente ingegnere come te. Niente può risultare più controproducente di un testo generico. Per evitarlo, dedica del tempo a fare un po’ di ricerca, guarda su internet il sito aziendale, da chi è composto il team di lavoro, che cosa pubblica sui social media e segnala il tuo interesse nei progetti e nei valori che sostiene. Del resto, vuoi proprio lavorare lì: prova a esprimerlo con sincerità e naturalezza.

Modello di lettera di presentazione

Come si diceva, è fondamentale organizzare i contenuti in base a una precisa struttura: quella che suggeriamo qui di seguito.

Non diversamente dal curriculum, una lettera di presentazione per ingegnere inizia con l’intestazione, dove bisogna indicare per prima cosa i dati del mittente, ovvero i tuoi dati di contatto (nome, cognome, numero di telefono, indirizzo email). A questi, a differenza del CV, devi poi aggiungere quelli del destinatario, ovvero l’azienda a cui ti rivolgi. 

Seguono tre successive sezioni: introduzione, parte centrale e conclusione, che in tutto (compresa l’intestazione) non devono superare una pagina.

L’introduzione serve a spiegare chi sei, qual è la tua qualifica (ingegnere civile, meccanico, elettronico ecc.) e perché stai scrivendo. Fai riferimento all’annuncio di lavoro o alla circostanza che ti ha consentito di sapere che c’è una posizione aperta di tuo interesse. Il tutto in poche righe. 

La parte centrale è quella in cui esponi le competenze, qualifiche, abilità o qualità personali funzionali alla posizione, da suddividere in 2 o 3 paragrafi per argomentare bene la risposta alla domanda cruciale: perché, tra i tanti candidati, sei proprio tu il candidato giusto per il ruolo?

Nella conclusione, oltre alle tipiche formule di saluto e ringraziamento e alla data, è bene includere anche la disponibilità ad approfondire la conoscenza, il che equivale a una call to action che, espressa con il garbo e la formalità adeguate al caso, è il modo più efficace per chiudere la lettera di presentazione.

Esempi di lettera di presentazione per ingegnere

Lettera di presentazione per ingegnere gestionale

Cristina Periscalco

Via San Gaudenzio 11 – 10144, Palermo

+39 347 5250634

cristinaperiscalco@email.it

Ingegnere Gestionale

 

Ufficio del Personale

Energetica Energia Pulita S.p.A.

Strada Antica 82 – 10190

Palermo

 

Alla cortese attenzione dell’Ufficio del Personale di Energetica Energia Pulita S.p.A.

Mi chiamo Cristina Periscalco, pratico da oltre 5 anni la professione di Ingegnere Gestionale (iscrizione all’Ordine degli Ingegneri di Palermo n. 1617) e vi scrivo per candidarmi presso la vostra azienda nella posizione indicata dall’annuncio A12 (“Ingegnere Gestionale specializzato in gestione d’impresa”).

La mia carriera si è sviluppata nell'ottimizzazione dei processi presso enti pubblici e aziende private, principalmente nel campo delle energie rinnovabili, con il fine principale di migliorare il work-flow, ridurre le tempistiche e contenere i costi operativi dei progetti.

Grazie alle competenze avanzate nell'analisi dei dati e nella standardizzazione dei processi, ho creato sistemi di ottimizzazione ad alta efficienza che hanno consentito un aumento percentuale costante del tasso di produttività (+ 15% annuo).

I risultati conseguiti sono derivati dal concorso di più fattori, di carattere tecnico ma anche umano: adozione di software di ultima generazione, rigore assoluto nell’applicazione dei metodi e nella verifica dei dati, team building, leadership.

Conclusi con ampio successo i progetti avviati, mi piacerebbe mettere a disposizione le mie competenze di Energetica Energia Pulita, di cui conosco bene, e condivido a pieno, la mission e i valori.

Disponibile fin d’ora ad approfondire il discorso, nei tempi e nei modi per Voi più agevoli, ringrazio per l’opportunità e colgo l’occasione per inviare i più cordiali saluti.

Errori da evitare e consigli da seguire

Nella stesura di una lettera di presentazione per ingegnere è bene evitare alcuni errori comuni che possono comprometterne l’efficacia. A partire dall’italiano. È vero che la posizione, qualunque sia il settore di specializzazione, richiede prima di tutto precise competenze tecniche, ma in questa fase devi indicarle in forma scritta e in modo persuasivo.

Un elenco puntato di skill (problem solving, attitudine alla leadership e analoghi) o la lista completa di esperienze accumulate non funzionano in una lettera di presentazione (a questo scopo c’è già il CV!). Messe a fuoco le competenze richieste, inserisci soltanto quelle e spiega in che modo le hai acquisite e sviluppate. Uno o due esempi sono più che sufficienti.

Inoltre, come certamente per formazione sai fare, supporta le tue affermazioni con dei dati.

La professione ingegneristica richiede concretezza e scientificità: puoi dimostrarle indicando l’incremento percentuale di efficienza ottenuto in precedenti progetti, oppure la riduzione dei costi di produzione grazie a strategie di ottimizzazione gestionale.

Ulteriori consigli

Se hai impostato la lettera di presentazione per ingegnere seguendo la struttura suggerita, l’hai personalizzata, e cioè tarata su misura per l’azienda a cui ti rivolgi includendo le competenze richieste, e hai incluso i risultati concreti raggiunti, sei a un ottimo punto.

Ora, per far sì che la tua lettera si distingua dalle candidature analoghe, e lasci un segno nel cuore del selezionatore, fai un passo in più: senza uscire dai confini della formalità che la circostanza richiede, esprimi il tuo entusiasmo. Perché ti appassionano così tanto il computer e il mondo dell’informatica? Qual è l’aspetto del corso di laurea in ingegneria aerospaziale che ti ha motivato a studiare fino a tarda notte o nei weekend? Che cosa continua a darti soddisfazione nel calcolo delle proporzioni tra strutture complesse o nella progettazione di sistemi gestionali avanzati?

Se pensi per un attimo a ciò che hai amato nello studio e ami nel tuo lavoro, troverai le parole giuste per esprimerlo. In breve e senza retorica: sinceramente. E la motivazione autentica, unita alle competenze, è la formula magica (o meglio, la regola infallibile!) per superare qualsiasi processo di selezione.

Data-driven, ma non solo

La stesura di una lettera di presentazione per ingegnere richiede tutte le competenze di cui, per inclinazione naturale e formazione, un ingegnere dispone, dalla precisa strutturazione alla quantificazione dei risultati: affinché i dati principali siano ben chiari, come sotto un riflettore. Se a questi elementi si aggiungono l’attenzione a personalizzare il tutto e un pizzico di calore, non manca niente.

Non hai ancora scritto la tua lettera? Oppure ne vuoi aggiornarne una che non è allineata ai consigli suggeriti? Il modo migliore, più intuitivo e immediato per farlo è usare gli strumenti di Jobseeker: per scegliere tra molteplici modelli di lettera di presentazione e creare la tua lettera di presentazione in un attimo, dedicando tutta l’attenzione a ciò che conta (i contenuti). Senza dimenticare che il match perfetto sono i modelli di curriculum vitae di Jobseeker: per creare un curriculum vitae altrettanto efficace in modo altrettanto semplice.

Fatti notare

Rendi la tua domanda di lavoro unica rispetto alle altre candidature.