Lettera di presentazione in inglese
Scritto da Sara Reale, Autrice • Ultimo aggiornamento 29 maggio 2024

Lettera di presentazione in inglese

Se vuoi ampliare la tua ricerca di lavoro all’estero, devi preparare una lettera di presentazione in inglese: sarà il complemento da affiancare al CV inglese per accedere alle opportunità di impiego nei paesi anglofoni, ma anche in altre parti del mondo, ovunque ci siano aziende e organizzazioni che operano a livello globale. In questo articolo, troverai tutte le indicazioni per scrivere una cover letter in inglese efficace e adattabile ai diversi contesti in cui può essere utile.

Contenuti e struttura di una lettera di presentazione in inglese

La lettera di presentazione inglese è, com’è ovvio, il complemento del CV inglese. A prescindere da quale sia il paese di destinazione, deve approfondire i contenuti funzionali alla candidatura (che nel curriculum sono necessariamente esposti in forma schematica) ed evidenziare al meglio il tuo valore aggiunto. 

Per raggiungere questo obiettivo, è indispensabile seguire una struttura precisa. La seguente. 

Suddividere il testo in 4 sezioni principali

  • Intestazione: qui devi inserire i tuoi dati di contatto e quelli dell’organizzazione o azienda a cui ti rivolgi.
  • Introduzione: un paio di righe in cui spieghi chi sei, qual è il tuo ruolo e perché stai scrivendo, con riferimento alla posizione aperta di interesse e/o all’annuncio di lavoro. 
  • Corpo centrale: uno o due paragrafi per esplicitare punti di forza e motivazione.
  • Conclusione: un paio di righe per la call-to-action finale, ovvero per l’invito a proseguire il discorso con un colloquio conoscitivo, seguìto da ringraziamenti e saluti, firma e data. 

Parola d’ordine: sintesi

Se la tua lettera di presentazione in inglese è rivolta a un’azienda statunitense, sappi che la parola d’ordine da tenere sempre in mente è: sintesi. I contenuti sopra indicati dovranno occupare meno di una pagina. Ma lo stesso consiglio è valido anche per le candidature in altri paesi anglofoni: la capacità di esprimersi sinteticamente e andare dritti al punto è apprezzata ovunque.

Layout e formattazione professionali 

Un testo inferiore a una pagina, quale deve essere la lettera di presentazione in inglese, non ha bisogno di grandi interventi grafici. Ma non dimenticare che è un complemento del CV e che i due documenti viaggeranno insieme, quindi dovranno essere omologhi: con lo stesso layout e la stessa formattazione, da impostare in modo tale che appaiano ordinati e professionali.

Per toglierti il pensiero, puoi scegliere uno dei nostri modelli di lettera di presentazione, ciascuno dei quali è abbinato ad altrettanti modelli di curriculum vitae.

Lingua e “tono di voce” di una lettera di presentazione in inglese

Le indicazioni che hai letto fin qui non sono molto diverse da quelle che servono per qualsiasi lettera di presentazione. Ma l’elemento caratterizzante di una cover letter inglese è, naturalmente, la lingua, ed è bene chiarire subito che la traduzione letterale di un testo italiano non è sufficiente.

British English o American English?

Prima di tutto: vuoi candidarti per una posizione in Gran Bretagna o negli Stati Uniti? British English e American English hanno la stessa struttura sintattica ma varie differenze nel lessico e nello spelling, di cui dovrai tener conto.

Se la lettera è destinata ad altri paesi anglofoni, come Irlanda, Australia o Nuova Zelanda, opta per l’inglese britannico, se è per il Canada opta per l’inglese americano, tenendo conto delle possibili varianti locali. Se è rivolta a un’organizzazione o azienda multinazionale, verifica qual è l’inglese in uso (in genere quello del paese in cui ha sede l’headquarter).

Informale ma non troppo

Per quanto riguarda il “tono di voce”, ovvero il registro da adottare, l’inglese è tendenzialmente meno formale dell’italiano. Il che è senz’altro un’agevolazione, perché consente di essere più immediati e diretti, ma non significa affatto poter usare espressioni troppo colloquiali. Al contrario, occorre sempre porsi in modo professionale, usando un tono garbato e appropriato al contesto.

Paese che vai, cultura che trovi  

Infine, non bisogna dimenticare che la lingua non è solo una questione di sintassi e grammatica: ogni idioma riflette la cultura e le abitudini di un paese, che a loro volta condizionano aspettative e modo di porsi in ambito professionale. Se non ne hai esperienza diretta, dedica del tempo a fare le ricerche opportune (dai blog di ex-pat ai siti di consolati e ambasciate, i canali per informarsi oggi non mancano).

CONSIGLI DELL'ESPERTO:

La conoscenza dell’inglese è un requisito fondamentale per lavorare nei paesi anglofoni e non solo (1): qual è il tuo livello di padronanza? Dove lo hai imparato? Disponi di certificazioni specifiche? Nella lettera di presentazione in inglese puoi anticipare queste domande con le informazioni utili allo scopo.

Lettera di presentazione in inglese: come renderla efficace

Con i consigli letti fin qui, la tua lettera di presentazione in inglese ha delle basi solide, da affinare ulteriormente per attrarre l’attenzione dei recruiter. Vediamo come con alcuni consigli pratici essenziali per renderla efficace.

Personalizzare i contenuti a seconda del ruolo

Guarda i nostri esempi di lettera di presentazione: sono in italiano, e per funzionare in inglese dovrebbero essere decisamente più sintetici, ma sono ritagliati su misura rispetto all’ipotetico ruolo e all’ipotetica azienda.

La lettera di presentazione in inglese deve essere altrettanto personalizzata: un testo generico è un testo debole. Per essere convincente deve rispondere agli specifici requisiti indicati nella job description, nonché ai valori e alla cultura aziendale dell’organizzazione a cui ti rivolgi (lo stesso approccio, del resto, vale anche per il CV, come spieghiamo in molti dei nostri articoli su come scrivere un curriculum professionale).

Sottolineare i tuoi punti di forza 

Quali sono i punti di forza che caratterizzano il tuo profilo? Qual è il valore aggiunto che porti con te? 

Da candidato/a italiano/a in cerca di lavoro in un paese anglofono, è possibile che tali competenze includano la conoscenza della lingua e della cultura italiana, se la tua application è nell’ambito dell’insegnamento, della moda, della ristorazione o di un altro settore nel quale tali requisiti sono importanti. 

Ma non è detto. Dunque pensaci bene e, tra le competenze indicate nel CV (che si tratti di hard skill o soft skill), scegli soltanto quelle più funzionali alla posizione di interesse. 

Ricorda poi che a definire i punti di forza non sono soltanto le capacità e l’esperienza acquisita in un determinato ambito, ma anche la motivazione. Nel corpo centrale della cover letter in inglese, assicurati quindi di specificare perché vuoi lavorare proprio in quell’azienda e in quel contesto.

Far emergere la tua personalità 

La lettera di presentazione ti racconta per ciò che sei, come professionista ma anche come persona? Se curi con attenzione e autenticità i contenuti indicati nel punto precedente, sarai in grado di far emergere con naturalezza anche la tua personalità, come se fosse un mini-colloquio in forma scritta, dove viene fuori anche il tuo modo di porti e relazionarti.

Rileggere e correggere 

Come abbiamo ampiamente sottolineato, l’inglese deve essere perfetto da ogni punto di vista: grammatica, ortografia, registro. Non fidarti di traduttori automatici e intelligenze artificiali. 

Per avere un feedback realistico e accurato, rivolgiti a traduttori o collaboratori con specifica esperienza nell’ambito del recruiting o nel settore professionale e paese anglofono di tuo interesse. 

Lettera di presentazione in inglese esempio

E ora vediamo come mettere in pratica i suggerimenti fin qui indicati con un breve esempio di lettera di presentazione in inglese, con la struttura di base da seguire (e, needless to say!, personalizzare).

[Your name and surname,
email address,
phone number,
city and country]

[Recipient’s name, surname and/or title if available,
Company name,
Company address] 

Dear [Recipient’s name and surname or Hiring Manger]

I am writing to express my interest in applying for the position of […] in your company.

With a solid background in […], and in-depth experience in [...], my level of expertise seems to be properly aligned with the requirements of the role.

I am particularly interested in your company because […]. Hence, I’d be eager to be part of your team and give my contribution.

Looking forward to discussing the opportunity of a collaboration in an interview, thank you for your time and attention.

Kindest regards,
[Your name and surname] 

“La lettera di presentazione in inglese è il complemento da affiancare al CV inglese per accedere alle opportunità di impiego nei paesi anglofoni, ma anche in altre parti del mondo, ovunque ci siano aziende e organizzazioni che operano a livello globale.”

Sintetica, strutturata e tailor-made

Una lettera di presentazione in inglese, per essere efficace, deve essere un documento sintetico, che va dritto al punto, strutturato con precisione e in grado di completare armonicamente il CV sottolineando valore aggiunto, motivazione, personalità. Inoltre, deve essere pensata e scritta in funzione del ruolo e del paese a cui è destinata, tenendo conto delle differenze linguistiche ma anche culturali del contesto di riferimento. 

E adesso è il momento di passare dalle parole ai fatti: inizia subito a scrivere la tua lettera di presentazione in inglese (e il tuo CV) con gli strumenti di Jobseeker, pensati apposta per scrivere, modificare e salvare i contenuti in un attimo. E avanzare a passo spedito verso il lavoro che sogni, in qualunque parte del mondo sia.

Fonti:

(1) Il Sole 24 Ore: L’inglese di domani: da lingua straniera a lingua universale e interculturale

Condividi via:
Sara Reale
Sara Reale
Autrice
Sara Reale, copywriter esperta in diversi settori d’impresa, trasforma temi complessi in contenuti divulgativi e piacevoli da leggere. In ambito di HR&career, propone spunti di riflessione e consigli pratici per aiutare i professionisti a distinguersi nel mercato del lavoro.

Fatti notare

Rendi la tua domanda di lavoro unica rispetto alle altre candidature.

Inizia