Esempio lettera presentazione assistente sociale

Esempio di lettera di presentazione per assistente sociale

L'assistente sociale affronta quotidianamente sfide complesse, che richiedono al contempo visione d’insieme e approccio personalizzato, per rispondere in modo efficace alle specifiche esigenze di singoli individui e famiglie in difficoltà. La lettera di presentazione per assistente sociale serve a mettere in luce sensibilità e dedizione al servizio degli altri, oltre alle competenze ed esperienze più funzionali alla candidatura. In questo articolo, vedremo come scrivere una lettera che risponde esattamente a questo scopo, evidenziando le tue qualità come professionista e come persona.

Perché una lettera di presentazione specifica per il ruolo è importante

La lettera di presentazione di un assistente sociale non è semplicemente un adempimento formale, ma un’opportunità per dimostrare la comprensione profonda delle responsabilità che il ruolo presuppone, nei confronti degli assistiti, delle loro esigenze e delle tante parti coinvolte (colleghi, enti istituzionali, aziende sanitarie, associazioni di volontari).

Una lettera di presentazione per assistente sociale ben fatta consente al candidato di delineare un profilo complessivo e autentico, mettendo in evidenza competenze trasversali come empatia, resilienza e capacità di problem solving, che sono un complemento indispensabile a quelle acquisite con la pratica sul campo e la formazione continua.

I contenuti principali di una lettera di presentazione per assistente sociale

A prescindere dall’ambito e dal tipo di utenza, nella lettera di presentazione per assistente sociale è bene includere una serie di contenuti che “fanno punteggio” in qualsiasi settore dell’assistenza sociale. 

Abilitazione a esercitare la professione

Siccome in Italia è obbligatoria per legge l’iscrizione all’Ordine degli Assistenti Sociali, in assenza della quale non si è abilitati a svolgere la professione, questo dato è il primo da mettere in evidenza, nel CV come nel testo della lettera di presentazione.

Esperienze nel settore pubblico

Anche se il numero di assistenti sociali che operano come liberi professionisti in enti privati è in crescita, pregresse esperienze nel settore pubblico sono sempre molto apprezzate: dimostrano la conoscenza di un ambito con cui in ogni probabilità, come assistente sociale, dovrai interagire.

Efficacia concreta degli interventi

Le difficoltà delle fasce deboli della popolazione, complesse e tra loro molto diverse, richiedono strategie e strumenti tarati ad hoc: quali hai adottato? Come? Collaborando con chi? Con quali risultati? Nella lettera di presentazione hai l’opportunità di spiegare in dettaglio l’articolazione di una presa in carico riuscita: scegli un esempio (due al massimo) che dimostri l’efficacia concreta dell’intervento.

Modello lettera di presentazione assistente sociale 

I contenuti fin qui suggeriti saranno efficaci soltanto se espressi in modo chiaro e ordinato: la lettera di presentazione è pur sempre un documento che serve ai fini dell’assunzione, e come tale deve seguire una struttura precisa, come quella che vedi nei nostri esempi di lettera di presentazione, tutti strutturati così: 

  • Intestazione, riservata ai dati di contatto del mittente (nome, cognome, indirizzo, numero di telefono) e a quelli del destinatario
  • Introduzione, per presentarsi e dichiarare subito l’obiettivo della lettera, che sia in riferimento a uno specifico annuncio di lavoro o un’autocandidatura
  • Corpo centrale, per esporre punti di forza (esperienze e competenze di rilievo) e motivazione  
  • Conclusione, per ringraziare, salutare e porgere un garbato invito ad approfondire il discorso con un colloquio.

Assistente sociale lettera di presentazione: esempi

E ora due esempi pratici. Cominciamo con un esempio di lettera di presentazione per assistente sociale a inizio carriera, con poca esperienza lavorativa ma tante altre buone carte.

Alla cortese attenzione di Giulia Sito

Dir. Responsabile Centro di Accoglienza “Orizzonte Cambiamento” 

Gentile Dott.ssa Miglio,

le scrivo per presentare la mia candidatura per la posizione di Assistente Sociale presso il vostro centro di accoglienza per migranti. Sono assistente sociale specialista abilitata alla professione (iscrizione all’Ordine degli Assistenti Sociali del Veneto – Sezione A, n. 1274), con laurea magistrale in Scienze dei Servizi Sociali conseguita presso l’Università degli Studi di Venezia (LM-87, 110/110 cum laude e diritto di pubblicazione).

Ho dedicato la mia tesi di laurea al fenomeno delle migrazioni e delle politiche di accoglienza, concentrandomi sul territorio italiano e, in particolare, sul Nord-Est, esaminando statistiche e report di ricerca ufficiali relativi all’ultimo decennio (2013-2023).

In parallelo, ho svolto un tirocinio formativo semestrale presso l’organizzazione no-profit Nuova Infanzia, dove ho avuto la possibilità di mettere in pratica le conoscenze teoriche acquisite offrendo un aiuto concreto per le attività di primo soccorso e cura ai bambini figli di rifugiati. 

Da oltre 5 anni sono volontaria dell’associazione Mission, dove mi occupo di promuovere attività di sensibilizzazione per il supporto e il reinserimento lavorativo delle famiglie che vivono al di sotto della soglia di povertà.

Sono convinta che il mio bagaglio teorico e pratico, unito alla ferma volontà di mettermi al servizio delle persone fragili, possano essere di beneficio all’importantissima attività del vostro centro. 

Per questi motivi, spero che la mia candidatura sia di vostro interesse per concordare un colloquio conoscitivo, e rimango a disposizione per fornire qualsiasi ulteriore informazione possa essere utile, oltre al CV in allegato.

Ringraziando per l’attenzione, porgo cordiali saluti.

Simona Ontani

Qui invece un esempio di lettera di presentazione per assistente sociale con ampia esperienza in un settore specifico.

Alla cortese attenzione di Antonella Bisanzio

Direttrice RSA Aurora – Gruppo Mondo Orpis, sede di Alba

Gentile Dott.ssa Bisanzio,

Mi rivolgo a Lei per presentare la mia candidatura come Assistente Sociale presso la vostra struttura. 

Sono assistente sociale abilitata (iscrizione all’Ordine degli Assistenti Sociali del Piemonte – Sezione B, n. 1894) con oltre 7 anni di esperienza nel campo dell’assistenza agli anziani.

Durante il mio percorso, ho avuto l'opportunità di lavorare presso RSA pubbliche e private convenzionate, a Cuneo e in provincia, a stretto contatto e in costante collaborazione con le realtà del territorio dedicate alla terza età, dai centri diagnostici specialistici alle associazioni di volontariato.

Ho così sviluppato una conoscenza capillare dei servizi disponibili e degli esperti che ruotano intorno all’assistenza di patologie come Alzheimer e demenza senile, indispensabili per dare supporto ai malati e alle loro famiglie.

Ho un approccio al lavoro molto pragmatico, da problem-solver, ma la base di tutto il mio operare è la capacità di comunicare in modo empatico e accogliente, con colleghi, operatori, istituzioni e, naturalmente, pazienti e famigliari.

Allego il mio CV, dove sono indicate in dettaglio le mie esperienze lavorative e formative (inclusi corsi e seminari di formazione continua con relativi crediti), e resto a disposizione per un colloquio conoscitivo in qualsiasi momento sia per voi opportuno.

In attesa di un cortese riscontro, ringrazio per l’attenzione con un cordiale saluto.

Grazia Malinverni

Errori da evitare e consigli da seguire

La lettera di presentazione per assistente sociale deve essere efficace anche dal punto di vista formale. Affinché abbia il tono giusto, fai attenzione a inserire correttamente:

  • Titoli e ruoli delle persone a cui ti rivolgi
  • Formule di saluto e ringraziamento
  • I dati di contatto del destinatario
  • La tua firma finale, seguita dalla data

Ciò detto, non dimenticare che anche l’occhio vuole la sua parte, in termini di formattazione e formato: scegliendo uno dei nostri modelli di lettera di presentazione (e dei nostri modelli di curriculum vitae), non puoi sbagliare.

Ulteriori suggerimenti

Per decidere i contenuti da includere e da omettere, tieni presente che la lettera di presentazione per assistente sociale è un complemento, non una replica, del CV per assistente sociale: metti in evidenza i contenuti, funzionali alla candidatura, che non emergono dal curriculum, senza superare una pagina.

Infine, per rendere la tua lettera espressione sincera, e unica, della tua personalità, rifletti su questo: è possibile operare in ambiti come disabilità, non autosufficienza, povertà, violenza domestica, dipendenze, e in generale in contesti di alta vulnerabilità e sofferenza, senza essere autenticamente motivati? 

No, ma la motivazione ha un senso e un’origine diversa per ciascuno. Qual è la tua? Esprimila perché farà la differenza: nel processo di candidatura e nella vita delle persone che incontrerai.

Motivazione e sensibilità

Un buon esempio di lettera di presentazione per assistente sociale è in grado di mettere in luce i requisiti formali necessari a svolgere il ruolo così come la predisposizione personale, altrettanto importante.

Inizia subito a scrivere la tua lettera di presentazione (e il tuo CV) con gli strumenti di Jobseeker: come attestano le recensioni dei nostri utenti, il modo più efficace, semplice e veloce per dare ai tuoi contenuti la forma migliore, agevolandone creazione, stesura e lettura.

Fatti notare

Rendi la tua domanda di lavoro unica rispetto alle altre candidature.