Esempio di CV per Insegnante

Il perfetto curriculum vitae per Insegnante

L’insegnamento, di qualsiasi ordine e grado, è un cardine essenziale dello sviluppo culturale e sociale in ogni paese, e ha sempre bisogno di persone competenti e motivate. Se sei tra queste, e stai cercando il tuo posto in cattedra, ti spieghiamo come scrivere un cv per insegnante efficace sotto ogni aspetto, con una guida completa di consigli pratici ed esempi tratti da diversi settori formativi, per insegnare nella scuola dell’obbligo e non solo.

Le sezioni principali da includere in un curriculum vitae per insegnante

La professione dell’insegnamento è praticabile in una molteplicità di declinazioni e continua a essere un’opzione scelta da neolaureati sicuri di voler diventare insegnanti, docenti o professori, così come da professionisti di altri campi che decidono di cambiare percorso. 

Molti puntano al posto fisso nella scuola pubblica per il quale, in Italia, occorrono laurea o diploma abilitante e il superamento di un concorso, ordinario o straordinario (così come nella maggior parte dei paesi del sistema europeo). A questo fine, l’iter è scandito dal percorso di studi e dalle regole concorsuali, ma in genere inizia con supplenze, anche a chiamata diretta in seguito a domanda di messa a disposizione (“MAD”), da inviare tramite apposite piattaforme.  

Per tutti gli altri ambiti, che sono numerosissimi se includiamo le scuole private, del tutto autonome nel reclutamento, gli enti di formazione professionale, i corsi on-line, le scuole di recupero anni scolastici, quelle di supporto allo studio universitario, e tutto il mondo dell’insegnamento in età adulta, dai classici corsi di lingua a quelli digital marketing, i requisiti richiesti possono variare, ma chiunque voglia una posizione da insegnate in questi contesti dovrà per prima cosa presentare un cv. Completo e strutturato come mostriamo qui di seguito.     

Dati di contatto nel curriculum vitae insegnante

Nome, cognome, indirizzo email, numero di telefono: i dati personali sono l’incipit obbligato. Tra quelli non obbligatori, che in questo caso possono essere utili, si può includere la città o l’indirizzo di residenza, se l’istituto a cui ti rivolgi prevede insegnamento in presenza. 

Chiara Bianchi
chiara.bianchi@email.it
(0039) 328 00 00 000
Tortona

 Presentazione personale nel curriculum vitae insegnante

La presentazione personale del cv per insegnante riassume in un breve paragrafo i punti di forza del tuo percorso professionale o formativo, affinché il tuo profilo si possa leggere in poche righe. È bene mettere in evidenza, in questa sezione, anche motivazione e obiettivi: anche se avranno più ampio spazio nella lettera di presentazione (come puoi vedere nei nostri esempi di lettera di presentazione) sono componenti importanti del ruolo di insegnante, e contribuiscono a definire meglio la tua personalità.

Esempio di presentazione personale:

“Insegnante di scuola per l’infanzia con 2 anni di esperienza laureata in Scienze della Formazione primaria. Specializzata nel formulare programmi personalizzati che stimolano la crescita cognitiva e l’educazione emotiva e sociale dei bambini, il mio obiettivo è promuovere un apprendimento creativo e basato sul gioco, in un ambiente accogliente e sicuro, per favorire la curiosità e lo sviluppo individuale”

 Esperienze professionali nel curriculum vitae insegnante

La sezione dedicata alle esperienze professionali del cv per insegnante, da organizzare in ordine cronologico inverso, deve includere gli incarichi svolti completi di tutti i dati (nome e città dell’istituto, periodo di docenza, ruolo). Per renderla più significativa agli occhi del futuro datore di lavoro, ovvero al preside della scuola o dirigente scolastico a cui stai inviando la candidatura, riserva alle mansioni svolte una descrizione che ne articoli gli elementi principali.

Esempio di esperienza professionale:

Scuola primaria paritaria Regina Angelorum, Benevento
Settembre 2021 – Giugno 2022
Insegnante di matematica, scienze, geografia e informatica

Pianificazione delle lezioni e preparazione del materiale didattico per le classi quinte secondo gli standard ministeriali, valutazione dei progressi mediante test standardizzati per monitorare il livello di apprendimento degli studenti e adattare l’approccio didattico in modo personalizzato.

Formazione nel curriculum vitae insegnante 

In un cv da docente, la sezione dedicata alla formazione è molto importante perché da questa dipendono non solo la conoscenza delle discipline da insegnare, ma anche l’eventuale abilitazione nonché i metodi e le tecniche di insegnamento, che sono indispensabili per svolgere il ruolo, differenziate a seconda della platea degli studenti e del tipo di scuola, e in costante evoluzione, per cui prevedono corsi di aggiornamento continuo. A seconda del percorso svolto, o degli obiettivi di carriera, la formazione del cv di un insegnante dovrà includere anche questi, oltre alla laurea e al diploma.

Esempio di formazione:

2021
Corso di specializzazione e perfezionamento universitario post-laurea  
“Pedagogia dell’intervento educativo speciale: strategie di apprendimento e relazione per persone con DSA” (80 ore)
Libera Università degli Studi, Milano

2020
Laurea magistrale in Consulenza pedagogica per la disabilità e la marginalità
Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano
Votazione: 110/110 con lode

2018
Laurea triennale in Scienze dell’educazione e della formazione
Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano
Votazione: 108/110

2015
Diploma in Scienze Umane
Liceo “Anna Frank”, Cinisello Balsamo
Votazione: 100/100

Competenze nel curriculum vitae insegnante

Le competenze richieste a un insegnante, per far fronte a tutte le sfide dell’incarico, comprendono una vasta gamma di abilità, tecniche e trasversali, hard skill e soft skill. Per orientarsi tra le tante, possiamo prendere a riferimento quelle indicate dal MIUR (Ministero dell’Istruzione) nei report periodici che dedica all’argomento, secondo cui le competenze di un insegnante si possono suddividere in:

  • Disciplinari: attestano la piena padronanza della disciplina insegnata (può sembrare ovvio disporne, ma non lo è, ed è la base di tutto)
  • Psico-pedagogiche: per comprendere le dinamiche dello sviluppo cognitivo, emotivo e sociale dei discenti, bambini/e o ragazzi/e, e adattare di conseguenza l’approccio didattico appropriato
  • Metodologico-didattiche: riguardano la capacità di pianificare lezioni efficaci, utilizzando metodi e strategie favorevoli all’apprendimento e alla partecipazione attiva in classe.
  • Organizzativo-relazionali: presuppongono, a loro volta, la conoscenza di una lingua straniera per relazionarsi a studenti non italiani, competenze gestionali e amministrative per far fronte al lavoro burocratico (come compilazione di registri, piani educativi speciali ecc.), capacità di comunicare in modo chiaro e aperto con studenti, colleghi e genitori per favorire un ambiente coeso e collaborativo
  • Competenze digitali: sempre più necessarie e richieste, soprattutto per integrare il materiale e l’attività didattica tradizionali con strumenti tecnologici e risorse digitali in grado di agevolare l’apprendimento

Al di là delle indicazioni ministeriali, si potrebbe continuare con adattabilità, flessibilità, empatia, pazienza: tutte doti che chi insegna, dalla maestra o maestro della scuola elementare al docente di un corso serale, dal professore della scuola secondaria o di un ente di formazione, sa di dover avere. Nel cv per insegnante difficilmente potranno starci tutte: scegli le competenze di cui effettivamente disponi, funzionali al contesto formativo in cui ti candidi, privilegiando quelle che non emergono dalla descrizione delle esperienze professionali. 

Consigli per scrivere un curriculum vitae insegnante specifico per il ruolo

I curriculum vitae degli insegnanti possono facilmente superare le due pagine, sia per l’elevata mobilità che in genere caratterizza i ruoli a tempo determinato nei primi anni di attività, sia per l’elevato numero di corsi di aggiornamento e specializzazione, che gli insegnanti sono tenuti a seguire regolarmente. Il suggerimento è di impostare il cv docente nella maniera più strutturata possibile, con layout e spaziatura uniformi, formattazione adeguata, così che il testo risulti scorrevole e facile da leggere.

A questo fine, per avere un’idea di come appare un cv con queste caratteristiche, guarda i nostri modelli di curriculum vitae (a cui potrai abbinare i relativi modelli di lettera di presentazione), e poi fai una valutazione sulle informazioni indispensabili e su quelle accessorie, tarandole su misura per la candidatura di tuo interesse.

Se hai molti anni di lavoro alle spalle e non vuoi rinunciare all’elenco completo di tutte le esperienze svolte e di tutti i corsi seguiti, puoi riservare a questi ultimi una pagina a parte, da allegare come documentazione integrativa.

Se sei all’inizio del tuo percorso professionale, puoi specificare i contenuti dei corsi universitari più attinenti alle competenze psico-pedagogiche e metodologico-didattiche, includere lezioni di ripetizioni private, esperienze di volontariato come tutoring e dopo-scuola, oppure hobby e interessi personali anche indirettamente funzionali al ruolo, come attività di teatro o di improvvisazione che favoriscono lo sviluppo delle abilità comunicative e della creatività, o la pratica di attività sportive che promuovono il lavoro di squadra e l’autodisciplina.

Chi è interessato all’insegnamento in età adulta, che in genere ha obiettivi specifici e professionalizzanti, dovrà includere nel cv per insegnante esperienze di lavoro precedenti che dimostrano la conoscenza dell’argomento per pratica diretta del mestiere: non è raro che corsi più o meno brevi, in enti privati o co-finanziati (da comuni, regione, provincia), di graphic design, copywriting, social media management, lingua inglese, sviluppo software ecc. siano rispettivamente tenuti da graphic designer, professionisti della comunicazione, madrelingua inglesi, programmatori IT. Se pensi di poterti candidare per un ruolo di insegnamento di questo tipo, la sezione delle competenze dovrà comunque comprendere le soft skill indispensabili per la didattica.   

Un cv per dimostrare la capacità di formare, istruire, sviluppare talento

Un curriculum vitae per insegnante ben fatto è un ricco elenco di esperienze e competenze finalizzate a svolgere un compito indispensabile per la società e potenzialmente rivolto a discenti di ogni età, dai bambini agli adulti: deve attestare la capacità di educare, istruire, formare, sviluppare e consolidare talenti e passioni. 

È cruciale, per non renderlo dispersivo e confuso, organizzarlo in modo strutturato, adattandolo al contesto formativo di interesse. Niente di meglio, a questo scopo, del generatore di cv di Jobseeker, con il quale potrai compilare e aggiornare il tuo curriculum vitae da insegnante in modo semplice, veloce e intuitivo.

Fatti notare

Rendi la tua domanda di lavoro unica rispetto alle altre candidature.